Come Creare Landing Page e Mini Siti in modo Semplice

fare-soldi-con-google

Cosa sono i mini siti?

Già il nome non lascia molto spazio all’immaginazione, essendo essenzialmente degli spazi web veramente ridotti e ‘leggeri‘ (richiedono poco spazio di hosting) usati solamente come una sorta di strumento di reindirizzamento verso un dominio più grande.

Concettualmente non differiscono molto dalle landing page, ma sostanzialmente contengono molte più informazioni.

A cosa Servono i Mini siti?

Il loro utilizzo è legato principalmente alle strategie di marketing più comuni, che ne sfruttano il potenziale per richiamare flusso organico di utenza verso un ‘bersaglio‘ concordato, che spesso è un sito aziendale che necessita di visualizzazioni.

Offerta
Landing Page Efficace
  • Orlandini, Luca (Autore)

L’obiettivo principale comunque rimane quello di ‘ingaggiare‘ (engagment) più pubblico possibile e convertirlo in valore effettivo per il dominio designato, alzando i propri tassi di conversione.

Clicca qui per vedere un esempio di mini-sito.

Cosa sono le Landing Page?

Questo particolare tipo di sponsorizzazione, si compone essenzialmente di una pagina, che con la sua pubblicità accattivante, dovrà incuriosire e catturare l’attenzione del pubblico, rimandandolo direttamente, e senza possibilità di scelta, verso un sito noto.

Come funzionano? A cosa servono?
Sono spesso utilizzate per le campagne di marketing online più spinte, dal momento che su sulle landing page è già presente il prodotto da lanciare, senza dare modo ai potenziali clienti di decidere se acquistare o meno.
Il link allegato dovrà essere un reindirizzamento senza step intermedi, che sia veloce, rapido, e soprattutto che non faccia disperdere l’audience generale. Infatti, non a caso vengono creato questi stratagemmi ‘click bait‘, poiché la maggior parte delle statistiche, asseriscono quanto l’utente medio dell’internet non sopporti lo sprecare energie e attenzione nei confronti di azioni troppo complesse (anche se necessarie).

Clicca qui per vedere un esempio di landing page.

Come creare Mini siti e Landing Page

Il ‘fai da te‘ non è mai consigliato, anzi, deve essere disincentivato, spesso perché chi li crea senza nessuna nozione tecnica alle spalle, non potrà mai avere le giuste capacità per poter sfruttare al meglio queste enormi risorse.

Ma solitamente, anche per i meno eruditi in materia, sono messi a disposizione dai più importanti siti di hosting, dei modelli preconfezionati e molto intuitivi per qualsiasi esigenza. Alcuni accorgimenti sono:

  • scegliere una piattaforma con un buon posizionamento nei motori di ricerca
  • selezionare l’offerta idonea per l’archiviazione dei dati da caricare sul mini sito o sulla landing page (in questo caso a volume di materiale caricato o ‘cloud hosting’)
  • procedere all’acquisto del dominio e deciderne la su durata e la validità
  • incominciare a strutturarlo partendo dal design, box di ancoraggio, animazioni, link building ecc ecc
  • implementare e ottimizzare la SEO (Search Engine Optimization)
  • concludere la personalizzazione con colori, immagini, scritte accattivanti che riescano ad arrivare agli spettatori e scatenarne un feedback
  • salvare e pubblicare

Queste sono le più comuni operazioni che un privato può seguire per realizzare il proprio mini sito o landing page, che però, come già descritto, dovranno essere trovati in modo semplice e intuitivo all’interno del web.

Per questo motivo si necessita di una buona pianificazione SEO, che dovrà essere costantemente migliorata e adattata al contesto commerciale cui si farà riferimento.

Dovranno essere usate quindi, delle keywords pertinenti, non troppo generali e nemmeno troppo specifiche, che riescano a posizionare al meglio i nostri strumenti di sponsorizzazione. Riuscire a trovare la propria collocazione fissa tra le prime pagine dei principali motori di ricerca (Google, Bing, ecc) è difficile, ma non impossibile, garantendo un vantaggio nei confronti dei propri competitor.

Un’attenta analisi di benchmarking infine, dovrà anch’essa essere richiesta, tale da consolidare a pieno il proprio status all’interno della nicchia di mercato prescelto.

Le differenze tra mini siti e landing page

sito-web-url

Tra questi strumenti, intercorrono differenze più o meno accentuate, che si concretizzano prevalentemente nella loro parte contenutistica. I mini siti rispetto alle landing page, rimangono comunque dei domini strutturati e completi nella loro essenzialità, proponendo comunque, anche se molto riassuntiva e schematizzata, un’offerta esauriente e ‘libera‘.

Non obbligano necessariamente all’acquisto e non spingono l’utente in maniera quasi forzata a visitare il sito di riferimento di cui sponsorizzano il marchio.

Al loro interno infatti, già contengono informazioni generali sul brand di riferimento, utilizzando questa fruizione passiva in modo intelligente, proprio come uno stimolo a continuare a consultarli.

In questo modo, chi sarà incuriosito dall’offerta, non perderà tempo nella ricerca del link principale, accedendo così al dominio aziendale e visionare il prodotto.

Le landing page invece, non devono essere confuse con i mini siti, poiché le loro peculiarità stanno nella conformazione tecnica e strutturale dell’annuncio proposto, risultando molto limitate rispetto ad altri metodi di sponsorizzazione.

Sono solamente delle pagine, senza nessuna particolare caratteristica attiva nei confronti dei customers, fungendo semplicemente da pubblicità call-to-action per tutti gli interessati.

Obiettivamente la loro utilità è molto alta, soprattutto per la convenienza e velocità di creazione, essendo comunque delle maniere congeniali e non particolarmente impegnative per avere una pubblicità efficiente a basso costo.

Il punto di forza delle landing page rimane quello legato al loro utilizzo quasi spropositato, poiché tutti dunque, sono in grado di pubblicarle con le proprie capacità, ma soprattutto massimizzandone i profitti.


Limitare e non disperdere le risorse investite, massimizzare i profitti e minimizzare i costi, sono gli obiettivi principali di questi due stratagemmi molto utilizzati nelle più riuscite campagne di marketing digitale.

Si trovano infatti, dentro una progettazione molto complessa e ampia, volta all’accrescere dell’awareness (attenzione del pubblico) per l’azienda da sponsorizzare, aumentandolo fino alla
sua trasformazione in azioni concrete.

Vengono chiamate call-to-action e si inseriscono benissimo in questi contesti, che devono fungere da catalizzatori per il processo di acquisto, senza disperdere potenziali clienti.

A chi rivolgersi per crearli?

Se sei uno smanettone e te la cavi abbastanza bene con il web, puoi provare a creare tuoi mini siti e landing page attraverso Getresponse (così come ho fatto io).

Per chi non avesse le capacità ne tantomeno il tempo per riuscire a crearli, è opportuno ricordare come aziende specializzate, possano sopperire a queste richieste, operando in modo diretto nella loro realizzazione.

Personale esperto e qualificato, sicuramente potrà riuscire nella loro stesura contenutistica, che dovrà essere creata ad Hoc per catturare l’attenzione del maggior numero di utenti possibile.

Le figure professionali decretate al loro sviluppo e implementazione, sono molte e spesso raccolte in team, che dividendosi i compiti possono in breve tempo pubblicare mini siti e landing page di successo.

Ma prima di intraprendere questo percorso però, è giusto porsi delle domande, cercando di comprendere quale possa essere la strategia idonea alle proprie esigenze, cercando di limitare il più possibile eventuali esiti fallimentari.

Rivolgersi ad aziende specializzate in comunicazione o web agency quindi, potrebbe essere la scelta più logica da fare, tale da non compromettere totalmente la campagna di investimenti effettuata.

Conviene affidarsi ai Professionisti del Settore?

Come già descritto ampiamente, avere la possibilità di appoggiarsi a collaboratori/team efficienti ed altamente formati nel settore, è una opzione da non sottovalutare.

In effetti, potranno apportare qualità e conoscenze integrate alla vostra strategia di marketing, implementandola e facendone accrescere i potenziali in termini di valore e profitti.

Sapere come scegliere i professionisti giusti quindi, è molto importante e dovranno essere valutate attentamente le loro caratteristiche, capacità/skills specifiche per decidere il loro posizionamento all’interno dell’ intero workflow.

Queste personalità devono infatti inserirsi in un contesto molto complesso, in cui ognuno giocherà un ruolo fondamentale per la riuscita ottimale degli obiettivi prefissati, che non dovranno mai essere disattesi. Vantaggi del loro uso all’interno di una strategia di marketing digitale.

Offerta
Landing Page Efficace
  • Orlandini, Luca (Autore)

Vi sono netti vantaggi nell’utilizzo di questi strumenti in una campagna di marketing digitale, tali da determinare il loro impiego sempre più diffuso e in costante crescita.

Aver compreso la loro forza, è stato essenziale nel prendere consapevolezza di quanto possano essere utili come metodi ‘atipici’ di richiamo dei principali flussi di utenza organici (non frutto di sponsorizzazioni a pagamento), decretandoli come una delle fonti primarie di investimento.

Riuscire a includerle e amalgamarle intelligentemente in una pianificazione è lo scoglio da superare, dal momento che non possono necessariamente essere inserite forzatamente ove non ci sia richiesta specifica.

Non sono sempre adatte a tutte le casistiche infatti, ma sicuramente, risulteranno essenziali per la maggior parte di esse, realizzando in maniera veloce tutti i vostri obiettivi di business, anche quelli più difficili.

Conclusioni

In ultima analisi, devono essere date le opportune conclusioni in merito, asserendo come
sia importante usare ogni metodo possibile per incrementare i propri guadagni online, sfruttando qualsiasi strumento e/o risorsa che il web stesso ci mette naturalmente a disposizione.

Saper come usarle poi, è lo step successivo, ma non meno importante da valutare, poiché decreterà la riuscita della vostra campagna di marketing in termini di qualità e nei tempi prestabiliti.

Non è sempre necessario avvalersi di personale qualificato però, ma è consigliato, poiché grazie alla loro esperienza maturata sul campo, sapranno come gestire al meglio qualsiasi piano messo a disposizione.

Tutti coloro che desiderano il meglio dalla propria azienda quindi, non devono far altro che affidarsi a mani esperte, comprenderne i vantaggi e investire in queste nuove tecnologie, che saranno il futuro sempre più prossimo dell’e-commerce e del lavoro online di tutto il mondo.

Written by Christian Salerno (Krikko)
Musicista di professione ma appassionato ed esperto di Internet Marketing. Dal 2009 porto avanti Business online su diverse nicchie e in questo blog condivido la mia esperienza. Fondatore di PensionedaRe.com, il percorso di formazione per l'indipendenza economica.