Browse By

Stabilisci Un Piano, E Poi Guadagna

Bisogna sempre avere un piano d’azione, qualsiasi sia il campo che stiamo affrontando.

Il piano infatti, ha la capacità di far coordinare le tue azioni, e di conseguenza di dare una certa coerenza a queste.

Se noi però agiamo senza un piano, senza una strategia, beh allora andremo direttamente allo sbaraglio! Ho imparato, in questi 9 anni che gioco a scacchi, che senza un piano di gioco non vai da nessuna parte.  Ovvio, il piano principale di ogni giocatore è quello di dare scacco matto, però bisogna arrivarci a darlo, e per riuscirci ci vuole un piano.

Bisogna muovere il pedone in questo modo, bisogna raddoppiare le torri su una data colonna per aumentare l’attacco e la pressione su un dato punto, bisogna poi avere l’alfiere che si muove sulla diagonale bianca perchè il nostro avversario ha tutti i suoi pedoni disposti su caselle scure.

Ho usato un po’ di metafore, ma tutto per far capire che serve un piano. Il gioco degli scacchi mi ha aiutato molto nella vita, soprattutto nel avere degli obbiettivi e nel trovare le giuste mosse per raggiungerli.

Ma…come nasce un piano? Il piano nasce con una presa di coscienza della posizione. Bisogna valutare prima tutta la scacchiera, capire quali sono i punti deboli, e incentrare tutte le proprie forze su tali punti.

La stessa cosa accade nel mondo del guadagno online. Prima si capisce cosa offre il mercato, cosa vogliono i clienti, cosa vogliamo offrire noi, come gioca la concorrenza; dobbiamo capire quali sono i punti deboli, cosa non è ancora stato offerto dal mercato online, e quali sono le parole chiave non ancora occupate o le parole chiavi deboli, ed infine concentrare le proprie forze sui punti deboli!

Non è mai stato creato un Blog che insegna a costruire dalle cucce per cani? Sei un falegname? Sei un esperto? Allora cosa aspetti! Puoi subito aprire il tuo Blog su questa nicchia ma devi farlo però seguendo una certa linea guida.

Certo, il tuo scopo è guadagnare ma…”come ci guadagno io con quel Blog??” Esistono tanti modi: Adsense, Affiliazioni, Membership, Vendita di Ebook, Sponsor diretti ecc…  A questo punto non ti resta altro che fare quattro calcoli e ipotizzare quanto successo otterresti se utilizzassi Adsense, piuttosto che le affiliazioni etc.. Facciamoci quattro calcoli veloci:

  • Adsense non renderebbe nulla perchè, oltre a guadagnare poco per singolo click, gli annunci sarebbero anche poco contestuali.
  • Di affiliazioni redditizie su questa nicchia non credo che esistano, quindi anche questa ipotesi è da scartare.
  • Creare una Membership che insegna a creare delle cucce abbinate per ogni tipo di razza di cane sarebbe interessante.
  • Oppure creare un Ebook che insegni questo.

Una volta analizzate le possibilità di guadagno più redditizie, non ti resta altro che cercare di far combinare gli eventi in modo tale che tu possa arrivare il prima possibile a ricevere i guadagni attraverso quel determinato sistema.

Raggiungi L’obbiettivo

Una volta che sono stati fatti tutti gli accorgimenti e si è stato tenuto conto di tutti i particolari sulla scelta dell’obbiettivo, è arrivato il momento di costruire il piano per arrivare a quel dato obbiettivo.

Aprire un blog e pubblicare articoli con la speranza di accaparrare più lettori possibili, è una strategia senza senso! E’ come continuare a muovere i propri Alfieri lungo le diagonali senza uno scopo!! Gli articoli devono essere pensati e devono rispecchiare il tuo obbiettivo.

Supponiamo che tu abbia scelto di utilizzare per il tuo Blog, la strategia di guadagno incentrata sull’Ebook. In pratica alla fine del tuo percorso ci dovrà essere un Ebook di altissima qualità da dover vendere ai tuoi lettori. Come possiamo agire?

Io agirei in questo modo:

  • Una volta aperto il Blog, inizierei a scrivere poche guide ma buone. All’interno di queste guide, con tanto di video, mp3 e testo, inizio a far capire ai lettori quanto sono esperto io in quel dato settore, facendoli rimanere a bocca aperta.
  • Poi cerco di fare qualsiasi cosa per pubblicizzare il mio Blog, pagherei esperti Seo in modo tale da indicizzare al massimo il mio nuovo Blog con quelle poche guide.
  • Una volta che il Blog è visibile ed inizia ad ottenere visite, ci installerei un bell’autoresponder, in modo tale da iniziare a raccogliere email. Grazie all’email potrò avere una lista di iscritti alla quale poter lanciare il mio Ebook.
  • A questo punto il mio piano diventa quello di avere più iscritti possibili alla mia lista, e perciò inizierei a postare articoli favolosi, che però vengono interrotti sul più bello e per continuare a leggere l’articolo, bisogna lasciare la email. Pubblicherei dei corsi via email, e per seguirli bisogna iscriversi.
  • Infine, quando il Blog è molto seguito e la lista è bella consistente, inizierei a stendere l’ebook con tutta calma, tenendo bene in considerazione a non deludere le aspettative dei lettori con un ebook “sola”.

Ecco questi sarebbero i passaggi che avrei fatto io, e che sto cercando di svolgere tutt’ora.

Ovviamente, scritto così schematicamente attraverso un elenco, sembra una cosa molto facile e veloce, ma in realtà tra un passaggio e l’altro ci si impiega molto tempo, talvolta mesi e a volte anche anni!

Un piano perciò aiuta a dare una coerenza a quello che fai, aiuta a non farti pubblicare articoli a caso, ma ti aiuta a proseguire verso una strada, la giusta strada.

Ognuno ha un proprio obbiettivo e ognuno gestisce i propri tempi per arrivarci, è questo il bello!

Ricapitolando, per poter gestire con successo un blog bisogna:

  • analizzare la scacchiera (il mercato)
  • scovarne i punti deboli
  • iniziare a costruire un business incentrato su quel punto debole
  • fissare un obbiettivo da raggiungere
  • trovare un piano per raggiungerlo
  • godersi i risultati di tanti lavoro

Scopri come fare un Business Plan

Krikko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.