Browse By

Investire per raccogliere Email

Esistono molti blog che contano migliaia di visite al giorno. Saranno sicuramente dei blog con altissimi guadagni potrai pensere.. poi vedi meglio il sito, e noti che questi hanno come unico sistema di guadagno Google Adsense.

Adsense è un buon sistema per raccimolare soldi ma non è sicuramente l’unico!

Un blog che conta almeno 100 visite deve avere obbligatoriamente anche un servizio che raccolga le email dei visitatori, in modo tale da poterli ricontattare in futuro offrendo servizi a pagamento che ti faranno guadagnare.

Sono molti gli utenti che non capiscono l’importanza di questa funzione. Una volta che hai raccolto 1000 email di gente interessata al tuo sito, quando offrirai un servizio a pagamento sensazionale, e lo pubblicizzerai ai tuoi contatti email, avrai sicuramente un’alta probabilità che questi utenti possano aderire al tuo servizio offerto.

Per raccogliere le email abbiamo detto che ci sono molti servizi, alcuni gratuiti come mailarea, ma questi offrono delle limitazioni, per esempio come il numero di iscritti. Abbiamo parlato anche dei servizi a pagamento che però hanno degli svantaggi anche loro. Alcuni offrono un limite di iscritti e per espandere tale lista bisogna pagare €50 , mentra tutti i servizi di autoresponder ti fanno pagare mensilmente. Non ci sono servizi di autoresponder che ti facciano pagare una sola volta e basta, ogni servizio ti chiede il rinnovo tramite un’abbonamento mensile che solitamente oscilla dai 10 ai 50 euro.

Ecco perchè molti utenti diffidano di questo servizio, perchè non sono sicuri che quello che pagheranno mensilmente possa essere un giorno ripagato vendendo i prorpio prodotti (o prodotti da affiliato) alla propria community di contatti email.

Perciò ora ti darò dei consigli utili su come far fruttare la tua mailing list attraverso delle semplici regole ma soprattutto grazie ad un servizio più unico che raro.

Allega all’iscrizione della newsletter un download

Questo metodo è gettonatissimo e sarebbe da stupidi non farlo. Praticamente questo metodo consiste nell’allegare all’iscrizione della tua newsletter un download di un ebook fatto da te che svela in qualche modo i trucchi del mestiere.

In questo modo l’utente vorrà scaricare il tuo ebook e per farlo dovrà compilare il tuo box per la sottoiscrizione alla tua email, e in questo modo raccoglierai un indirizzo email 😉 . Se non usi questa tecnica difficilmente gli utenti si iscriveranno di loro spontanea volontà alla tua newsletter. Devi sapere che gli utenti vogliono avere il massimo senza far nulla, quindi già inserire un nome e un contatto email per loro risulta noioso. Perciò bisogna incitarli a compiere tale azione grazie ad un download di materiale prezioso.

Usa l’autoresponder gratuito

Per raccogliere email ed inviarle non usare nè l’autoresponder gratuito, nè quello a pagamento. Usa Profit sponder! Questo è un autoresponder a pagamento ma… a differenza di tutti gli altri, questo basta pagarlo una volta sola e poi basta! Non servirà più nessuna quota mensile o nient’altro, non avrai limiti di iscritti, nè limiti di autorisponditori, avrai gli aggiornamenti automatici e potrai programmare moltissimi messaggi. Per farti capire quanto vale questo prodotto, ti riporto una tabella dei costi generici degli altri autoresponder mensilmente:

come puoi vedere, da 0 a 500 iscritti paghi 19 dolalri al mese, da 501 a 2500 paghi 29 dollari al mese ecc.. Ciò vuol dire che se hai 2501 iscritti incomincerai a pagare fisso 49 dollari al mese.

Profit Sponder invece lo paghi una sola volta e costa 47 euro e non dovrai pagare più nulla per il resto della tua vita.

Invia email con titoli che attirino l’attenzione

I titoli che darai alle tue email saranno importantissimi. Non è detto infatti che su 100 email che invierai tutte e 100 saranno aperte. Probabilmente solo 70 saranno aperte mentre le restanti 30 saranno cancellate senza neanche essere state aperte. Per far sì che l’utente le legga, dovrai utilizzare dei titoli che invogliono l’utente a leggere l’email. Per esempio un titolo che funzione sempre è “Ecco un regalo per te” , chi non aprirebbe email del genere?

Ecco, devi utilizzare email con titolo affascinante, dopodichè anche la scrittura dell’email deve essere ordinata ed intrigante per far sì che il lettore clicchi sul link che rimanda l proddotto o servizio che gli vuoi vendere.

Riassumendo

  • bisogna raccogliere le email per cercare di fare grossi guadagni vendendo propri prodotti o quelli altrui.
  • bisogna utilizzare un autoresponder economico, possibilmente che lo paghi una volta sola com profit sponder.
  • scrivi email accattivanti, che invogliono il lettore a leggere il contenuto della tua email

Scopri i vantaggi di un autoresponder professionale.

3 pensieri su “Investire per raccogliere Email”

  1. Trackback: diggita.it
  2. Trackback: Technotizie.it
  3. Pingback: Guadagno col blog » Blog Archive » Molte risorse interessanti per Webmaster con Gloter
  4. Trackback: Guadagno col blog » Blog Archive » Molte risorse interessanti per Webmaster con Gloter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.